Conclusioni

Cosa fa perdere peso a un bambino. Cosa fare se il bambino mangia troppo ed è sovrappeso

Con i bambini non si scherza!

cosa fa perdere peso a un bambino

Se ritieni che tuo figlio abbia problemi di peso, allora rivolgiti ad un esperto. I bambini di circa dieci anni sono dei piccoli adulti, dei ragazzini da formare sia dal punto di vista educativo, quello scolastico, ma soprattutto quello alimentare.

cosa fa perdere peso a un bambino

La dieta per bambini di 10 anni Innanzitutto dobbiamo capire cosa possa essere giusto per un bimbo di 10 anni nel computo di una giornata intera. Certamente il bambino, poniamo un bimbo medio che va a scuola, studia e fa attività fisica, ha bisogno certamente di almeno 5 pasti al giorno.

Cinque pasti che devono fare in modo che in maniera graduale ma decisa si debba cambiare stile di vita del bambino, togliendo dalla sua dieta tutto quello che è artificiale, che è grasso, che è troppo zuccherato.

cosa fa perdere peso a un bambino

E questo è già un primo step importante, soprattutto se il nostro cucciolo è uno abituato a mangiare parecchi dolci, parecchi fritti e le bevande gassate. Il passo avanti, che sembra quasi superficiale, è invece fondamentale, perché insegnare al bambino a mangiare cibo fresco e a chilometro zero è proprio quello che noi cerchiamo di inculcare anche agli adulti.

10 Consigli Veloci per Perdere Peso Se Siete Pigri

Pomeriggio, poi, altro spuntino e cena leggera e varia. Conclusioni Lavorare su una dieta di un bambino di 10 anni in piena crescita non è certamente una cosa facile, come evidenziato anche dagli articoli pubblicati su mammastobene.

cosa fa perdere peso a un bambino

Per saperne di più clicca qui. Post Navigation.

È un primato di cui non dovremmo essere orgogliosi. In pratica, un bimbo di anni su 5 è sovrappeso e uno su 10 obeso. Eppure, la ricerca scientifica ha evidenziato il ruolo fondamentale che ha il primo pasto del mattino per una sana alimentazione e per non cedere, nel corso della giornata, a snack ipercalorici: scandisce infatti il ritmo fame-sazietà di tutta la giornata. Senza il pit stop a tavola, dopo il digiuno notturno, i bambini corrono infatti il rischio di abbuffarsi durante la ricreazione, per arrivare poi con meno appetito a pranzo e abbuffarsi poi di nuovo a cena.